www.labcity.eu

Un libro e i suoi dintorni CITY di BARICCO

Questo libro è costruito come una città, come l’idea di una città.
Le storie sono quartieri, i personaggi sono strade.
Il resto è tempo che passa, voglia di vagabondare e bisogno di guardare.
Ci ho viaggiato per tre anni in City.
Il lettore, se vorrà, potrà rifare la mia strada. È il bello,  e il difficile, di tutti i libri:
si può viaggiare nel viaggio di un altro? (dalla prefazione a City di Alelssandro Baricco)


Quando Kublai Kan, imperatore di città invisibili, domanda a Marco Polo, viaggiatore di città invisibili,  se racconterà alla sua gente di ponente gli stessi racconti, Marco gli risponde : «chi comanda al racconto non è la voce: è l’orecchio» (da Le città invisibili di Italo Calvino).

Questo sito è il risultato di un lungo viaggio dentro e intorno a City. Non non aspira a rifare né a raccontare il viaggio da autore di Baricco, di per sé insondabile come ogni viaggio di ogni autore nell'intimo del proprio testo. Non aspira neanche a dare conto del mio viaggio da lettore in un libro che costringe ogni lettore a perdersi tra gli specchi del testo mentre lo spinge alla deriva tra le le proprie personali città invisibili. Offre solo la possibilità di seguire percorsi visibili, attraverso City, nei suoi dintorni, e verso l'esterno lungo le traiettorie originate e destinate altrove descritte da Baricco ne I Barbari. 

Ogni viaggiatore ricostruirà la sua mappa di City. 

Maria Teresa Di Pace