bibliobiografia

panorami>bibliobiografia

 

Biblio-Biografia di Alessandro Baricco

dagli esordi a Mr Gwyn


Gli anni Ottanta: Il genio in fuga

Gli anni Novanta: da Castelli di rabbia a City

Dal 2000 al 2004: da Next a Il racconto dell'Iliade

Dal 2005 al 2009: da Questa Storia a Emmaus

Dal 2010 al 2011: fino a Mr Gwyn

 

Foto di Rob Fleming

Alessandro Baricco nasce a Torino il 25 gennaio 1958.

A Torino frequenta il liceo classico Alfieri e sostiene gli esami di maturità nel 1976 con il voto di 58/60. 

Studia filosofia con Gianni Vattimo, laureandosi  con una tesi sulla teoria estetica di Adorno.

Gli anni Ottanta: Il genio in fuga

Gli studi filosofici conducono alla pubblicazione su riviste specialistiche di due testi: Scrittura, memoria, interpretazione. Note sulla teoria estetica di Th. W. Adorno (Rivista di estetica n. 9, 1981, anno XXI, Rosenberg & Sellier, Torino) e Della forma filosofica. A partire da alcune pagine di Walter Benjamin (Giornale di metafisica n.3, 1983, Nuova serie V, pp. 537-550). I due testi filosofici, tradotti in francese, saranno inclusi nella raccolta di saggi Constellations, pubblicata in Francia nel 1999.

Le prime esperienze in campo editoriale riguardano lavori negli uffici stampa, traduzioni, correzione di bozze e presentazioni di testi.

Si occupa di critica musicale e, nel 1983, conduce insieme a Susanna Franchi, sull’emittente locale di Torino Videouno, il programma Grand Opera dedicato alla musica sinfonica e operistica.

 

1984-1987

*

Scrive sceneggiature per cortometraggi insieme a Lucia Moisio.

Vita Spericolata, diretto da Lucia Moisio, protagonisti Marco Ghjo e Massimiliano Giacometti, prodotto dalla M.D.P. Cinema e Video in collaborazione con Film e Suono 2 Torino, è presentato alla II edizione del Festival Internazionale Cinema Giovani di Torino nel settembre del 1984 e riceve il premio dalla Lega delle Cooperative come miglior film della sezione Spazio Aperto del festival.

Leva le dita dal mio budino, è girato per il concorso nazionale Un video per Informagiovani del 1985 per la regia di Lucia Moisio, con attore protagonista Massimiliano Giacometti, e presentato fuori concorso al Festival Internazionale Cinema Giovani di Torino.

Effetto Toro - di cui è autore, con Lucia Moisio, del soggetto - realizzato da Film & SuonoDue, per la regia di Nemesio Beltrame e Valter Buccino, con attore protagonista Eugenio Allegri, è dedicato alla stagione del Torino nel campionato di calcio 1984-1985.

*

Nel 1985 pubblica il racconto Tokulz ed io, all’interno della raccolta di racconti e tavole illustrate dedicati al vino dal titolo Il libro diVino edita da Priuli & Verlucca.

  • AA. VV. Il libro diVino.,  Priuli & Verlucca, 1985

*

Nel 1987 scrive, sempre con Lucia Moisio la sceneggiatura per un film su Farinelli, la più famosa voce bianca del ’700 dal titolo Partita spagnola.

Il copione sarà presentato in concorso al Premio Franco Solinas per la migliore sceneggiatura cinematografica italiana ed inedita nel 1988, ricevendo la Menzione speciale della Giuria.

Il testo di Partita spagnola sarà pubblicato nel 2003.

*

Lavora anche in campo pubblicitario ed è tra i fondatori della società Dune, guidata da Roberto Buttafarro, che opera prevalentemente nell'ambito del cinema industriale e nella pubblicità.

1988

*

Nel 1988 esce, pubblicato da Il Melangolo, il primo libro,  Il genio in fuga, due saggi di critica musicale sull'opera rossiniana: Morire dal ridere e Il pipistrello e la porcellana introdotti da una prefazione di Gianni Vattimo (Illuminismo ritrovato). All’esordio di Baricco è dato risalto da La Stampa con un articolo di Massimo Mila sul numero 219 del 5 ottobre.

  • Il genio in fuga. Due saggi sul teatro musicale di Gioacchino Rossini, Il Melangolo 1988 - Einaudi 1997

Il 15 novembre 1988, la sceneggiatura di Partita spagnola è in concorso a Roma tra i sette finalisti per il Premio Franco Solinas per la migliore sceneggiatura cinematografica italiana ed inedita, dove riceve la Menzione speciale della Giuria.

*

Ancora con Lucia Moisio lavora alla sceneggiaturadi Morgen, diretto da Lucia Moisio, prodotto dal Goethe Intitut su commissione della Tv Bavarese per la rubrica Zen che trasmette tutti i giorni, tra il telegiornale e il programma di prima serata, mini-ritratti di città di tutto il mondo.

A Torino è dedicata la prima settimana di dicembre 1988 con una serie di cinque brevi video sulla città realizzati da altrettanti giovani film-maker.

Morgen, ritrae il mercato di Porta Palazzo al ralenty durante lo sgombero pomeridiano.

 

1989

*

Dal maggio 1989 scrive articoli di critica musicale per Repubblica. La collaborazione andrà avanti fino al maggio 1991.

Gli anni Novanta: da Castelli di rabbia a City

1990 

*

Nel maggio 1990, nell’ambito del Salone Internazionale del libro di Torino, cura l’iniziativa, dal titolo Variazioni, che consiste in quattro appuntamenti serali durante i quali un personaggio legato al mondo musicale porta la sua testimonianza sulla complicità tra musica e libri.

Interviene anche all’incontro di studio sulla figura e l'opera di Massimo Mila organizzato dalla casa editrice Einaudi.

1991

*

Nel febbraio 1991 esce, pubblicato da Rizzoli, il primo romanzo, Castelli di rabbia, che vincerà il Premio Selezione Campiello e successivamente, nel 1995, il Prix Medicis étranger.

  • Castelli di rabbia, Rizzoli 1991 - Tascabili Bompiani 1994 - Feltrinelli 2007

*

Nel maggio 1991, come responsabile dei progetti culturali del Salone del libro di Torino, che ha per tema Umorismo e narrazione, cura il Repertorio imperfetto di frasi nascoste, smarrite, rubate e adesso salvate, un collage di frammenti di autori più o meno umoristici scelti da personalità della cultura, stampato su cartoncini da distribuire agli ospiti.

1992

*

Il 6 ottobre 1992 Garzanti pubblica il saggio L'anima di Hegel e le mucche del Wisconsin, sui rapporti tra musica colta e modernità.  

  • L'anima di Hegel e le mucche del Wisconsin. Una riflessione su musica colta e modernità, Garzanti 1992 - Feltrinelli 2009

1993

*

Nel marzo 1993 esce, pubblicato da Rizzoli, il romanzo Oceano mare, che vincerà il Premio Viareggio.

Da Oceano mare sarà tratta la riduzione teatrale Locanda Almayer, scritta e diretta da  Gianlorenzo Brambilla, che sarà portata in scena dalla compagnia Teatri Possibili, al Teatro Libero di Milano, a partire dalla stagione 2002/2003.

  • Oceano mare, Rizzoli 1993 - Feltrinelli 2007

 


*

Dal settembre 1993 inizia a curare per La Stampa (testata con la quale collabora già da tempo sulle pagine di cultura e spettacolo) la rubrica del mercoledì Barnum, lo spettacolo della settimana che va avanti regolarmente fino all’agosto del 1995. Il termine Barnum sarà utilizzato ancora nel titolo di alcuni degli articoli che Baricco continuerà a pubblicare su La Stampa saltuariamente fino al maggio del 1996.

*

Nel dicembre 1993 esordisce in TV come autore e conduttore diL'amore è un dardo, una trasmissione di Raitre dedicata alla lirica che va in onda dal 7 dicembre 1993, dal lunedì al venerdì alle 14,50, per ventiquattro puntate. Coautori del programma sono Rosaria Bronzetti e Paolo Gazzara. In ogni puntata sono proposte due o più' arie, riprese anche nel corso delle prove nei maggiori teatri lirici italiani, e sono analizzati i libretti musicali.

1994

*

Nel 1994 sviluppa e conduce, affiancato dalla giornalista Giovanna Zucconi, il programma TV dedicato alla letteratura intitolato Pickwick, del leggere e dello scrivere che va in onda dal 10 aprile 1994 su Raitre la domenica sera tra alle 22,50 per dieci puntate di 45 minuti. Gli autori sono, oltre a Baricco e Zucconi, Paolo Gazzara e Bianca Pontillo. La trasmissione succede alla Babele di Corrado Augias, modificandone il taglio da programma di informazione e promozione libraria incentrato sulle novità editoriali, a programma che racconta i testi, scelti e collegati secondo un filo conduttore, e pone l’accento sul gesto del leggere e dello scrivere. Sono in studio, di volta in volta, un lettore non professionale che sia un regista, un cantante o un giornalista, che parla di libri recenti e un “vecchio maestro” che commenta i principi e la scrittura in genere.

 

*

Il 28 giugno del 1994 debutta come autore teatrale al sedicesimo Festival di Asti con il monologo Novecento, scritto per l’interpretazione di Eugenio Allegri e per la regia di Gabriele Vacis. Lo spettacolo, prodotto dal Laboratorio Teatro Settimo, ha la durata di due ore compreso un breve intervallo al buio. Eugenio Allegri recita da solo sulla scena di Lucio Diana costituita da un pianoforte giocattolo sospeso nel vuoto e da un fondale fatto un telo illuminato da luci dai colori cangianti delle sfumature del mare sul quale vengono proiettati motivi astratti e foto di traversate, in bianco e nero. La selezione musicale di Roberto Tarasco allude in modo dichiaratamente inadeguato alla musica impossibile suonata da Novecento.

Il 21 ottobre del 1994 pubblica il testo di Novecento.

  • Novecento. Un monologo, Universale Economica Feltrinelli, Milano, 1994 - Edizioni Angolo Manzoni (Collana corpo 16), 2000

*

Nel dicembre 1994 Novecento va in onda su Radiotre mentre le rappresentazioni dello spettacolo nei teatri italiani andranno avanti fino all’aprile del 2001. Da Novecento sarà tratto nel 1998 il film di Giuseppe Tornatore La leggenda del pianista sull’oceano. Nel 2008 la storia di Novecento diventerà un fumetto con personaggi Disney come interpreti.

*

*

Nel 1994 è tra i fondatori della Scuola Holden (della quale sarà anche preside) che inizia la propria attività in novembre. L’idea di base della Scuola Holden è l’insegnamento delle tecniche della narrazione in tutti i campi in cui essa si sviluppi.

1995

*

Nel maggio del 1995 Feltrinelli pubblica Barnum, una raccolta di articoli scelti tra quelli scritti per la rubrica curata su La Stampa.

  • Barnum. Cronache dal Grande Show, Feltrinelli 1995

*

Nel maggio1995 esce in edizione Universale Economica Feltrinelli Cuore di Tenebra, di Joseph Conrad con nota introduttiva e postfazione di Baricco.

1996

*

Nel gennaio 1996 recita in uno dei brevi episodi de Il cielo è sempre più blu di Antonello Grimaldi, film a cui partecipano, anche con una sola battuta, 130 interpreti.

*

Nel febbraio del 1996 è tra gli autori dei testi del recital di Lella Costa Stanca di guerra che viene messo in scena a partire dal 6 febbraio1996 per la regia di Gabriele Vacis.

*

Il 26 febbraio 1996 esce per Rizzoli il romanzo Seta. La Stampa del 22 febbraio ne aveva anticipato in anteprima i capitoli 14, 15, 16 e 17 e, in contemporanea all’uscita del libro, Seta è presentato al Teatro Valle di Roma da Baricco che ne introduce la lettura integrale, affidata all’attrice Galatea Ranzi.

Seta sarà oggetto di una lettura scenica con Claudio Bisio e le danzatrici Daniela Bendini, Yoko Wakabayashi, Francesca Zaccaria, dal 29 al  31 marzo 2007 messa in scena al Teatro Gustavo Modena di Genova dal  Teatro dell’Archivolto, per la regia Giorgio Gallione, le  scene e i costumi di Guido Fiorato e le coreografie di Giovanni Di Cicco.
Sempre nel 2007 Seta diventerà un film diretto da François Girard e prodotto dalla Fandango.

  • Seta, Rizzoli 1996 - Feltrinelli 2008

 

*

Nel maggio 1996 conclude la collaborazione con La Stampa e inizia una nuova collaborazione con  Repubblica.

1997

*

Il 3 febbraio 1997, insieme a Gabriele Vacis, presenta in anteprima, al teatro Milanollo di Savigliano, lo spettacolo teatrale prodotto da Teatro Settimo e Scuola Holden Totem: letture, suoni, lezioni che va in scena a partire dal 7-8 febbraio. Lo spettacolo articolato, in due serate consecutive, si configura come un viaggio attraverso mondi letterari e musicali diversi dai quali  portare in scena brani che si configurano come “pezzi di mondo”. Totem continuerà con la sua tournée attraverso l'Italia, privilegiando i teatri di provincia, fino ad agosto 2001. La tournée dell’estate 2001 sarà ripresa dal film Totem: L'ultima tournée, prodotto da Mondrian Kilroy Fund e Harold S.p.A con la regia di Lucia Moisio. Nel dicembre del 2008, a Totem sarà su RaiDue con due appuntamenti in prima serata.  

*

Dal 9 al 27 aprile del 1997 va in scena al teatro Argentina di Roma Davila Roa,  testo teatrale al quale Baricco aveva iniziato a lavorare nel 1996, mentre ultimava Seta, su invito e per la regia di Luca Ronconi. Il testo è strutturato come una combinazione di partitura musicale e poema in prosa per divenire suono attraverso l'interpretazione degli attori ed è destinato a non essere mai pubblicato. Il lavoro porta in scena 21 personaggi cui danno vita, tra gli altri, Galatea Ranzi, Massimo De Francovich, Giovanni Crippa, Luigi Diberti e Massimo De Rossi. Davila Roa è un imperatore bambino (che non compare sulla scena) che ha posto una domanda sul suo amore per una donna, chiamando a rispondergli, prima che si consumi la fiamma di tre lucerne, 20 saggi (Baricco ne aveva previsti in origine 21), convenuti da ogni dove e chiusi in una sorta di coro di cattedrale reso da una scena che appare e scompare, formata da elementi mobili creati da Daniele Spisa. Il testo di Baricco viene tumultuosamente criticato dal pubblico.

*

Nel maggio 1997 pubblica sulla rivista Linea d’ombra il racconto La sindrome Boodman.

  • La sindrome Boodman, in Linea d’Ombra, 1997 n. 125  p. 28-32

*

Nel settembre 1997 realizza, su Radiotre, all’interno dello spazio culturale Questa terra è la mia terra, una lettura radiofonica di Furore di John Steinbeck. La trasmissione va in onda in diretta per tutto il mese di settembre 1997, dal lunedì al venerdì, dalle 23,15 a mezzanotte e include anche una linea diretta telefonica per gli interventi degli ascoltatori.

1998

*

Nel maggio del 1998 Feltrinelli pubblica Barnum 2, una raccolta degli ultimi articoli scritti per la rubrica Barnum, lo spettacolo della settimana su La Stampa e di altri articoli scritti prima per La Stampa e poi per Repubblica.

I Barnum diventeranno materiale per uno spettacolo di cabaret letterario con cibo e musiche che, dal 13 aprile al 21 aprile del 2007, sarà portato in scena per la regia di Giorgio Gallione dal Teatro dell’Archivolto, a Genova nella Sala Mercato, trasformata in ristorante dalle scene di Guido Fiorato e dalle luci di Aldo Mantovani, con il Circolo Musicale Risorgimento e gli attori Rosanna Naddeo e Giorgio Scaramuzzino.

  •  Barnum 2. Altre cronache del Grande Show, Feltrinelli 1998

*

Il 21 e il 28 dicembre 1998, va in ondaTotem in televisione, in prima serata su RaiDue, con la partecipazione di Eugenio Allegri, Gabriele Vacis, Stefania Rocca e Lella Costa.

1999

*

Il 5 maggio 1999 pubblica il romanzo City, la cui promozione è affidata al sito www.abcity.it appositamente allestito dalla Rizzoli e dotato di un forum per i lettori. Sul sito è pubblicato il prologo di City e una presentazione di Baricco sul libro e sul sito dal titolo Tutto quello che ho da dire su City. Il sito rimarrà online fino al settembre del 2005 e si arricchirà, nel tempo, di altre pagine. Dalla pagina City Music sarà possibile scaricare il file audio del brano che Baricco afferma di avere ascoltato come sottofondo musicale durante la scrittura del western di City. Sulle pagine dedicate alle traduzioni di City in inglese, francese, tedesco, portoghese, danese, olandese, svedese, norvegese, finlandese sarà pubblicata, per ciascuna lingua, la traduzione della presentazione online di City e un brano tratto dal prologo. Il sito ospiterà anche la prima chat di Baricco con i lettori nel giugno del 2000 e farà da vetrina alle chat successive e al City reading project, lo spettacolo di lettura musicale di alcuni brani di City che sarà portato in scena nel novembre 2002.

Uno dei personaggi di City, il prof. Mondrian Kilroy si ritroverà anche nel film Lezione ventuno, diretto da Baricco nel 2008.

  • City, Rizzoli 1999 - Feltrinelli 2007


*

Il 8 settembe 1999 è l'autore del racconto L' enigma del maestro fotografo, inserito nel libro fotografico di Moreno Gentili In linea d' aria. Immagini di un viaggio a piedi edito da Feltrinelli del quale cura la presentazione con una nota intitolata Istruzioni per l'uso.

*

Nell’ottobre 1999 pubblica Totem il libro di fotografie e di testi sullo spettacolo teatrale.

  • Totem, con Gabriele Vacis e Ugo Volli, Fandango Libri, 1999

*

A ottobre 1999 esce, in Francia, Constellations, una raccolta di tre saggi di argomento filosofico: Mourir de rire, (un saggio sul carattere trascendentale del teatro comico di Rossini), De la forme philosophique, (che parte da pagine di Walter Benjamin) e Ecriture, Mémoire et interprétation (note sulla teoria estetica di Adorno).

  • Constellations, Calmann Levyi, 1999

*

Il 29 ottobre del 1999, con l’accordo tra Harvey Weinstein, della Miramax e Domenico Procacci della Fandango nasce il progetto per la trasposizione cinematografica a di Seta per la regia di John Madden e la sceneggiatura di Baricco. L’adattamento per il cinema di Seta era già stato preso in considerazione con altri registi, tra i quali François Girard e Mike Figgis. Anche il progetto Miramax sarà accantonato per l’incompatibilità dichiarata da Baricco tra la sceneggiatura e le logiche culturali hollywoodiane. Nel 2007 sarà realizzato Silk, diretto  François Girard e prodotto dalla Fandango.

*

Nel 1999 cura la prefazione a Quel che resta del mondo. Venticinque testimonianze sugli inganni dell’ambientalismo edito da Baldini&Castoldi.

*

Nel 1999 scrive una riflessione che apre Radiofreccia, libro sul film di Luciano Ligabue, edito da Fandango.

Dal 2000 al 2004: da Next a Il racconto dell'Iliade 

2000

*

Nel febbraio del 2000, sono pubblicate le videocassette del Totem in  televisione.

  • Totem 1 + videocassetta, con Gabriele Vacis, Rizzoli, 2000
  • Totem 2 + videocassetta, con Gabriele Vacis, Rizzoli, 2000

*

Nel marzo 2000 cura la prefazione a Lo Zibaldino di Giovanni Guareschi, edito da Rizzoli.

*

Il 29 giugno 2000, ha luogo la prima chat di Baricco con i lettori, Linea diretta sul sito dedicato a City.

*

Nel settembre 2000 riacquista per centocinquanta milioni i diritti di proprietà di Novecento, a conclusione della polemica avviatasi nel giugno, dopo il passaggio di proprietà dei diritti di Novecento dal Laboratorio Teatro Settimo al Teatro Stabile di Torino. La polemica era nata dalle divergenze di Baricco sulla politica culturale dello Stabile e, in particolare sulla mancata nomina di Vacis come direttore artistico.

Già il 17 luglio 2000 (dopo averne già dato l’annuncio al pubblico a Rivalta, alla fine della stagione e dopo un totale di 287 repliche), Eugenio Allegri in un comunicato stampa aveva manifestato la volontà di interrompere le repliche dello spettacolo. L’accordo concluso alla fine di agosto e ufficializzato il 21 settembre 2000 stabilisce che Baricco torni in possesso di Novecento soltanto al termine della tournée già programmata dallo Stabile, dal 7 marzo all'8 aprile del 2001. Il 12 marzo 2001 Novecento arriverà a Parigi, il 18 marzo avverrà l’ultima replica al Carignano, l’8 aprile si concluderà l’ultima tournée nelle Marche, dopo 315 repliche, e più di 120 mila spettatori, in Italia e all'estero.

2001

*

Scrive il Racconto di gennaio per Smemoranda del 2001.

*

Il 23 aprile 2001 allestisce sul palcoscenico del Teatro Carignano, un reading a quattro voci del testo di Novecento insieme a Stefano Benni, Alessandro Bergonzoni, Lella Costa per festeggiare il riacquisto dei diritti di proprietà avvenuto il 9 aprile 2001.

*

A maggio 2001 è tra gli autori di Punteggiatura, una pubblicazione in due volumi curata dalla collana Holden maps insieme alla Bur Rizzoli che viene presentata il 7 maggio in contemporanea in otto città diverse dai nove autori dei volumi. Baricco tiene una lezione a Palermo, al Kursaal Khalesa, sulle possibilità dell' insegnamento della scrittura e sulla punteggiatura in letteratura cui segue la lettura di un brano tratto dai Promessi sposi con la dichiarazione di tutti i segni interpuntivi.

  • AA.VV., Punteggiatura, a cura di A. Baricco, F. Tarocco, G. Vasta e D. Voltolini, BUR, 2001

*

Nel 2001 entra a far parte della nazionale di calcio degli scrittori, la Osvaldo Soriano Football Club, di cui sarà anche capitano, costituita nel settembre del 2001 sulla base dell’idea di far avvicinare, attraverso l'organizzazione di eventi calcistici e culturali, sempre più persone alla letteratura, creando occasioni di scambio fra scrittori italiani e stranieri, promuovendo e sostenendo progetti di solidarietà e beneficenza con donazioni di libri a ospedali, carceri e biblioteche.

*

Il 7 settembre 2001 è ospite al Festival della letteratura di Mantova al quale partecipa, insieme a Sandro Veronesi e Dario Voltolini, all'evento dal titolo Quello che abbiamo da dire, a cura di Holden Maps, dal Cortile della Cavallerizza del Palazzo ducale, alle 19.15. In tre interventi di mezz’ora, gli scrittori spiegano che cosa pensano della letteratura di oggi.

*

A ottobre 2001 scrive per Repubblica quattro lunghi articoli sulla globalizzazione: Globalizzazione a due facce il 10 ottobre, Il denaro dietro a tutto il 23 ottobre, Quelli di Genova il 26 ottobre e Beethoven con le Nik il 30 ottobre. Gli articoli confluiranno nel 2002 in Next.

2002

*

Nel febbraio 2002 firma la sceneggiatura dello spot pubblicitario peri 125 anni della Barilla per la regia di Wim Wenders e la colonna sonora originale di David Darling . Lo spot, girato in Sudafrica, è presentato il 12 febbraio va in onda in TV a partire dal 17 febbraio.

Si tratta di un minifilm della durata di 60 secondi per la versione televisiva – per la quale è stato realizzato anche un montaggio da 30 secondi per passaggi brevi – e di 90 secondi per la versione cinematografica.

Un uomo falcia un enorme campo di grano quando il cielo si fa scuro e un esercito di cavalieri in armatura galoppa nella sua direzione. L’uomo li guarda, si ferma imperturbabile e rimane immobile mentre l’esercito gli passa intorno e prosegue oltre, senza sfiorarlo; il cielo si rasserena e l’uomo riprende a falciare.

Allo spot la rivista Best Movie dedica uno speciale nel dicembre 2010.

*

Il 20 febbraio 2002 escono le Scatole di Totem. Libri- immagini-voci, due scatole, ciascuna con 4 degli 8 libri raccontati nel corso dell'ultima tournée di Totem, nell'estate 2001. In ogni scatola è anche un libro fotografico omaggio di Fandango Libri e un CD con un brano dell'Iliade letto e commentato da Alessandro Baricco e Gabriele Vacis.

  • La scatola 1 di Totem + libro Fandango e CD, Holden Libri 2002
  • La scatola 2 di Totem + libro Fandango e CD, Holden Libri 2002

*

Il 22 febbraio 2002 esce Next, un breve saggio dedicato al tema della globalizzazione, che riprende i quattro articoli già scritti per Repubblica nell’ottobre del 2001. Il libro contiene, oltre agli articoli, una premessa e un’appendice con note al testo denominate bonus tracks.

  • Next. Piccolo libro sulla globalizzazione e il mondo che verrà, Feltrinelli 2002

*

Il 26 febbraio 2002 alle 21 su TELE+ bianco, per il programma Carta bianca, va in onda un nuovo montaggio di Totem di Gabriele Vacis, che mostra il tour dell’estate 2001 per mezzo del documentario inedito Totem: l'ultima tournèe, realizzato in giro per l'Italia per la regia di Lucia Moisio.

*

Il 28 agosto 2002 esce il romanzo Senza Sangue. Per l’occasione ha luogo la seconda chat con i lettori, dalle 15 alle 18, sul sito della Rizzoli Libri.

Nel 2010, da Senza sangue sarà tratta una graphic novel per le Edizioni BD sceneggiata da Tito Faraci e disegnata da Francesco Ripoli.

  • Senza sangue, Rizzoli 2002 - Feltrinelli 2009

*

L’ 8 settembre 2002 pubblica su Repubblica il racconto West Coast, September Eleven.

*

Dal 14 al 24 Novembre 2002 porta in scena al Teatro Valle di Roma nell’ambito del Romaeuropa Festival lo spettacolo City Reading Project. Nove notti, cento pagine.

Il City reading projet si svolge in tre serate, Tre storie western,  Il lascito testamentario del Prof. Mondrian Kilroy e Ring, organizzate per raggruppamenti tematici dei brani.

Il taglio è quello di una “lettura musicale” che ricerca la dimensione sonora della pagina letteraria avvalendosi di voci, musica, atmosfere. Le voci sono di Baricco, di Stefano Benni, di Michele Dall’Ongaro, di giovani attori di teatro. La musica è degli Air e di Giovanni Sollima. La scena è di Bernard Michel. Le luci sono di Dominique Borrini e i costumi di Beatrice Giannini.

Nel marzo 2003, la parte del reading dedicata alle tre storie western sarà trasposta in un CD in cui le musiche degli Air accompagnano la lettura di Baricco. Nel maggio 2003 sarà pubblicato un libro illustrato dedicato al City reading project.

2003

*

Nel 2003 produce, attraverso la Mondrian Kilroy, un nuovo allestimento di Novecento con Arnoldo Foà per la regia di Gabriele Vacis, che debutta in prima nazionale il 6 febbraio 2003 a Firenze. Lo spettacolo, previsto per il 5 febbraio nel Saloncino della Pergola, è spostato in Sala grande per fare fronte al grande numero di richieste.

Novecento, nel corso degli anni, era stato messo in scena con successo all’estero e proposto nell'agosto 2002 al festival di Edimburgo in un allestimento esclusivo in inglese diretto François Girard. Il nuovo allestimento di Vacis si propone, rispetto al primo che puntava a rendere il suono del testo, di metterne in evidenza il senso, tirando fuori un’altra anima di Novecento. L’interpretazione di Arnoldo Foà è giocata sulla capacità di “dire” le cose, anziché  recitarle, proprio per l’esigenza di andare in profondità sulle parole.

La scena è costruita su un pianoforte che oscilla su di un palco meccanico. La tastiera illuminata al neon suona da sola. Sopra il finto pianoforte due pareti racchiudono un letto e una sedia tra i quali si muove l'anziano attore. Alle pareti foto d'epoca e quadri di Van Gogh.

Il 30 marzo 2003 il nuovo allestimento di Novecento, che sarà portato in scena per diverse stagioni, è trasmesso su TELE+ in diretta dall'Auditorium di Roma per la regia televisiva di Marco Ponti.

*

Nel marzo 2003, con il duo francese Air (composto da Nicolas Godin & Jean-Benoit Dunckel), pubblica il CD del City reading project. Si tratta della trasposizione della parte del reading su City dedicata al western econtiene le tre storie: Caccia all’uomo, Bird, La puttana di Closingtown, lette da Baricco sulla musica composta appositamente dagli Air.

  • City Reading - Tre storie western, CD con gli Air, Virgin 2003

*

In una intervista di Kay Rush, conduttrice (fino al settembre del 2004) del programma Nosolomusica sulla televisione spagnola Telecinco, ripercorre i passi della sua carriera artistica dagli inizi fino al disco con gli Air, soffermandosi in particolare su City e sul City reading project.

*

Il 7 aprile 2003, partecipa all’iniziativa I lunedì del teatro - Incontri fra Attori, Scrittori e Pubblico, del Teatro Argentina di Roma, con la lettura dei racconti di Hemingway,Fenoglio e Leskov: Un posto tranquillo illuminato bene; Il Gorgo; L’angelo sigillato.

*

Ad aprile 2003 è pubblicato da Dino Audino Partita Spagnola, una sceneggiatura scritta nel 1987 a quattro mani con Lucia Moisio, sulla storia di Farinelli, voce bianca del '700.

  • Partita Spagnola, con Lucia Moisio, Dino Audino, 2003

*

A maggio 2003 esce il nuovo cofanetto Totem. L'ultima Tournée, che si compone di una videocassetta delle riprese su Totem girate da Lucia Moisio durante l'ultima tournée dello spettacolo in giro per l'Italia, nel 2001 e del volume Balene e sogni  in cui Baricco, Vacis e Tarasco scrivono dell’esperienza di Totem offrendone un punto di vista diverso.

  • Totem. L'ultima tournée, Baricco, Vacis, Tarasco, Einaudi Stile Libero 2003

*

Nel maggio 2003 esce, pubblicato da Rizzoli, il libro illustrato dedicato al City reading project.

  • City reading project. Lo spettacolo a Romaeuropa Festival, Rizzoli 2003

*

Nel giugno 2003 pubblica il saggioDracula, inserito ne Il Romanzo. Vol 4°: Temi, luoghi, eroi, un’opera edita da Einaudi e curata da Franco Moretti interamente dedicata alle tecniche, forme, storia e geografia del romanzo.

*

Il 21 settembre 2003 ha luogo la prima assoluta del reading  Il racconto dell’Iliade all'Accademia di Francia a Roma, nell'ambito del Romaeuropa Festival. Nel corso della serata Baricco spiega il progetto di un lavoro che andrà avanti per un anno portando in giro nei teatri italiani le prove aperte di lettura delle parti che, in progress, verranno allestite. Il progetto si concluderà nell'autunno del 2004 con una lettura integrale durante un reading di tre giorni per il Festival del 2004.

*

Il 13 ottobre 2003, dalle 15 alle 17 ha luogo la terza chat con i lettori, Senza sangue un anno dopo, sul il sito della Rizzoli Libri.

*

Nel novembre 2003 esce, edito da Fandango Libri, La dislocazione di Armand Farrachi con nota introduttiva di Baricco.

*

Nel 2003 è tra i quaranta autori dei testi di commento alle foto di Henri Cartier Bresson raccolte nel volume Immagini e parole, edito da Contrasto. Il volume è stato concepito e realizzato, come un omaggio al maestro, a cura di Robert Delpire. Le fotografie sono accompagnate da brevi testi di intellettuali, scrittori, critici, fotografi e amici del maestro centrati sulla foto scelta. Il commento di Baricco ha come titolo La geometria del muro.

2004

*

Il 16, 17 e 18 gennaio 2004 tiene al Teatro Palladium di Roma tre lezioni intitolate Leggendo Benjamin, centrate sull’Angelus Novus, una raccolta di scritti e ricordi che risalgono al 1936, e in particolare sul tema del narrare. Su uno schermo alla destra di Baricco, è proiettata, una serie di immagini di Benjamin che si ripete durante tutta la lezione.

*

Dal 16 al 31 marzo del 2004 partecipa al Teatro Palladium di Roma al programma di Palladium Musica portando avanti la sperimentazione di un diverso modo di costruire e assistere a un concerto di musica colta che restituisca alla musica il contatto con il suo essere oggetto d’artigianato, prodotto culturale e piacere dell’ascolto.

Il 16 e il 31 marzo presenta Portrait, due serate dedicate alla pianista Katia Labèque e alla violinista Victoria Mullova, durante le quali le due artiste sul palco raccontano di sé, dei maestri, della propria vita, provano insieme i brani, assistono alla proiezione di videointerviste e, solo alla fine, si esibiscono.

Il 19, 20 e 21 marzo presenta, affiancato dal compositore Michele Dall’Ongaro e dal violoncellista Mario Brunello, Mozart K 550, tre serate delle quali due sono un percorso sulla sinfonia di Mozart K550 e la terza è dedicata all’esecuzione integrale della sinfonia, affidata all'Orchestra d'Archi Italiana diretta da Mario Brunello.

*

Nell’aprile 2004 esce in edizione Einaudi Chiedi alla Polvere di John Fante con nota introduttiva di Baricco.


*

A Settembre 2004 esce, pubblicato da Feltrinelli, Omero, Iliade, la riscrittura in prosa dell'Iliade, basata sulla traduzione di Maria Grazia Ciani, riorganizzata in racconti in soggettiva che formano una sequenza di monologhi. L’intervento incisivo nel testo è l’eliminazione delle apparizioni degli dei con lo scopo di valorizzare l'ossatura laica del poema.

  • Omero, Iliade, Feltrinelli 2004

*

Dal 24 al 26 settembre 2004 Il racconto dell’Iliade è portato in scena, in prima assoluta per Romaeuropa Festivalcon una lettura integrale in tre serate (canti 1-8, canti 9-16 e canti 17-24) di quattro ore ciascuna alla Sala Santa Cecilia dell'Auditorium Parco della Musica di Roma.

L'impianto è costituito da 21 monologhi (7 per ogni reading), nella stesura pubblicata nel libro Omero, Iliade. Il progetto musicale di Giovanni Sollima interviene con una colonna sonora basata su computer e violoncello. Baricco, nelle tre serate introduce e commenta i brani che vengono letti e dà voce a Nestore, Fenice e Priamo. A Baricco si alternano 11 lettori: Stefano Benni (Demòdoco), Sandro Veronesi (Ulisse), Edoardo Nesi (Diomede), Fabrizia Sacchi (Criseide, Andromaca), Michele Di Mauro (Tersite in sostituzione di Paolo Rossi, Sarpedonte, il Fiume), Caterina Deregibus (Elena), Simone Gandolfo (Pandaro, Ettore, Agamennone), Pierfrancesco Favino (Enea, Aiace), Mariella Fabbris (Nutrice), Carolina Felline (Achille), Elio Germano (Patroclo, Antiloco).

RadioTre trasmette integralmente le tre serate in diretta con cronache e commenti a cura di Lorenzo Pavolini.

Il reading va in scena dal 1 al 3 ottobre anche all'Auditorium del Lingotto di Torino in un’appendice di Settembre Musica che nasce come co-produzione di Romaeuropa Festival e Teatro Regio.

Dal 2005 al 2009: da Questa Storia a Emmaus

2005

*

Dal 21 al 23 gennaio 2005 tiene al Teatro Palladium di Roma tre lezioni su Garcia Marquez, Beppe Fenoglio e Raymond Carver centrate su Cent' anni di solitudine, sulla raccolta di Racconti di Carver, e su  La paga del sabato.

*

Nel febbraio 2005 lascia la casa editrice Rizzoli per passare a Fandango Libri, la casa editrice di Domenico Procacci, di cui diventa anche socio.

*

Nel maggio 2005 pubblica le prime pagine inedite del nuovo romanzo, ancora senza titolo, con il libro edito da Fandango Inizi, che contiene, raccolti in unico volume, gli incipit dei prossimi libri di 20 scrittori italiani e stranieri e 4 sceneggiatori (Baricco, De Luca, Veronesi, Magris ma anche Stephen King, Scott Turow, Mark Hutton, Margaret Atwood). Il ricavato delle vendite di Inizi è destinato al Vis, Volontariato internazionale per lo sviluppo, per la realizzazione, dopo il disastro dello tsunami nell'Oceano Indiano,  del progetto Bambini in Sri Lanka: ricostruiamo l'allegria.

*

Nel settembre del 2005 viene chiuso il sito www.abcity.it, allestito dalla Rizzoli nel 1999.

*

L’11 novembre 2005 esce, pubblicato da Fandango con 4 diverse copertine di Gianluigi Toccafondo, il romanzo Questa storia.


Il lancio del libro avviene online: tre siti web: fandango.it, scuolaholden.it e oceanomare.com dedicano al nuovo romanzo l'intera giornata dell'11 novembre, consentendo agli utenti di leggere in rete le prime 60 pagine del romanzo e di vedere il film di 6 minuti, realizzato da Guido Chiesa e prodotto da Fandango, in cui Alessandro Baricco racconta come è nata l'idea di Questa storia. Il sito della Fandango mette a disposizione dei lettori un forum.

Il 23 novembre dalle 20.30 alle 24.00 Questa storia è presentato a RadioTre Suite nel corso di una trasmissione condotta da Michele Dall'Ongaro, durante la quale Baricco legge alcuni brani del romanzo, accompagnato da Mario Brunello al violoncello e da Tolo Marton alla chitarra, e risponde alle domande che arrivano via sms e via e-mail e dagli ospiti in studio.

Il 5% dei diritti d'autore di Questa storia andrà all'Associazione Casa Oz, che si occupa di bambini con malattie gravi e incurabili e delle loro famiglie.

Il Memoriale di Caporetto, tratto dal romanzo, sarà al centro della partecipazione di Baricco alla manifestazione Passi nella neve, ad agosto del 2010.

  • Questa storia, Fandango 2005 - Feltrinelli 2007

*

Il 10 dicembre interviene a Più Libri più Liberi, la Fiera della media e piccola editoria, al Palazzo dei Congressi dell'Eur, con un incontro col pubblico durante il quale, oltre a presentare Questa storia con l’ausilio del video di Guido Chiesa, illustra i motivi della scelta del passaggio dalla Rcs, alla più piccola Fandango.

Nel marzo 2006, rainews24, realizzerà un video , a cura di Luciano Minerva con un montaggio della registrazione dell'incontro con ilfilm di Guido Chiesa e con brani della lettura dell’ouverture del romanzo nel corso della serata dedicata all’uscita di Questa storia da Radio Tre Suite.

2006

*

Il primo marzo del 2006, con un articolo su La Repubblica dal titolo Cari critici ho diritto a una vera stroncatura, avvia una querelle sulla stampa che coinvolgerà diversi nomi della critica accademica e giornalistica tra i quali, Giulio Ferroni e Goffredo Fofi. L’articolo, oltre che configurarsi come una reazione personalmente risentita verso l’atteggiamento nei suoi confronti di autorevoli critici, in particolare Pietro Citati e Giulio Ferrroni, anticipa il tema della mutazione culturale che sarà affrontato nel saggio I barbari pubblicato su Repubblica in trenta puntate, da marzo a novembre del 2006.

Ferroni riprenderà la polemica con Baricco nel pamphlet Sul banco dei cattivi. A proposito di Baricco e di altri scrittori alla moda, pubblicato nel settembre del 2006, all’interno del quale è autore di un capitolo di 23 pagine intitolato Profondità di superficie e dedicato in prevalenza alla recensione de I barbari che Ferroni dichiara avere letto solo fino alla tredicesima puntata (uscita su Repubblica il 13 luglio 2006).

*

Il 22 aprile 2006 partecipa a Bookstok, il primo evento che inaugura l’anno di Torino Capitale Mondiale del Libro, titolo conferito ogni anno dall’Unesco alle città nel mondo che promuovono il “sistema libro”. Per il 2006 il titolo è assegnato anche a Roma.

Bookstock è un rave letterario-poetico-musicale che si svolge al Palaolimpico (Isozaki) di Torino dalle 19 della sera del 22 aprile fino alle 9 del mattino del 23 aprile, prodotto dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura e dal Teatro Stabile Torino/Teatro d'Europa, con la direzione artistica di Roberto Tarasco e Gabriele Vacis.

Baricco, dalle 21 alle 23, legge La paga del sabato di Beppe Fenoglio.

*

Il 16 giugno 2006 è al Festival internazionale Letterature di Roma alla Basilica di Massenzio che, per l’anno, è uno dei punti del programma per Roma Capitale Mondiale del Libro, titolo assegnato nel 2006 dall’Unesco, anche a Roma oltre che a Torino.

Baricco partecipa a una serata insieme allo scrittore americano Dave Eggers leggendo, accompagnato dal pianoforte di Nicola Tescari, il racconto West Coast, September Eleven, pubblicato su Repubblica l’ 8 settembre 2002.

*

Nel periodo tra il 12 maggio e il 21 ottobre del 2006 scrive su Repubblica il saggio a puntate I barbari, sulla mutazione culturale che vede in atto nella civiltà occidentale. I lettori possono commentare sul forum dal titolo Cronache dall'invasione aperto da Repubblica.it.


Il libro con la raccolta delle puntate de I barbari, pubblicate con qualche aggiunta, esce il 21 novembre 2006, in edicola col giornale. Il volume è presentato il 20 novembre da Baricco, a Repubblica Tv, da dove risponde in tempo reale alle domande inviate per e-mail dagli spettatori.

A dicembre il saggio è pubblicato anche da Fandango libri, col titolo I barbari. Saggio sulla mutazione, e presentato a Fahrenheit su RadioTre durante una una conversazione tra Baricco e Marino Sinibaldi dell'11 dicembre.

I Barbari in edizione Fandango sarà presentato ai lettori a Bologna, il 20 dicembre 2006 presso il centro commerciale ex fabbrica Officine Minganti, nel corso di un incontro organizzato da librerie.coop, e il 9 gennaio 2007 a Napoli presso la libreria Feltrinelli.
Baricco riprenderà gli argomenti de I Barbari più volte, nel corso del tempo: nel maggio del 2008, dopo l'uscita dell'edizione economica Feltrinelli, con una lezione al cinema Anteo di Milano, nel luglio 2008 con gli incontri con i lettori di Lecce e Matera, nel settembre 2008 durante il Festival della letteratura di Mantova, nel novembre 2008 e nel marzo 2009, in seno agli incontri per il progetto Venice Sessions.

Nell’agosto 2010 un articolo su Wired si proporrà come sequel de I barbari e aprirà un dibattito sulle colonne di Repubblica tra Baricco e Eugenio Scalfari.

  • I Barbari, La biblioteca di Repubblica  2006
  • I barbari. Saggio sulla mutazione,  Fandango Libri 2006 - Feltrinelli 2008

*


Il 8 settembre 2006 è ospite alla decima edizione del Festival della letteratura di Mantova al quale partecipa incontrando i lettori in Piazza Castello  alle 18.30.

*

Il 29 ottobre e il 9 novembre 2006, presenta al Teatro Palladium, nell’ambito del Romaeuropa Festival, Moby Dick: una lezione. Con la lezione, trasmessa il 29 novembre in diretta radiofonica su RadioTre, illustra il progetto di reading su Moby Dick la cui realizzazione è prevista per l’anno successivo. Lo scopo che si propone la rilettura è quello di incontrare e lasciare emergere il cuore di MobyDick dal profondo del testo.

*

Il 12 dicembre 2006 debutta al Teatro Regio di Torino il rifacimento de Il flauto magico di Mozart per il quale Baricco ha scritto ex novo tutti i dialoghi in prosa.

Lo spettacolo è composto da due parti distinte: la cornice e il quadro. Il quadro è relativo all'allestimento dell'opera di Mozart, ridotta ai soli numeri musicali. Il regista Oskaras Korsunovas, insieme allo scenografo Jurate Paulekaite e al costumista Agne Kuzmickaite, lo ambientano sulla pedana rotante di una giostra. La cornice, inventata da Baricco, è una commedia parallela, fatta dai personaggi di un ipotetico villaggio che osservano e commentano dall'esterno una messinscena del Flauto Magico.

L’opera è duramente fischiata dal pubblico.

 

2007

*

Nel febbraio 2007, a Primiero, in Trentino, inizia le riprese di Lezione 21, film con il quale esordirà alla regia, prodotto da Fandango con Rai Cinema, da un soggetto inedito dello stesso Baricco.

Il film sarà girato in inglese in sette settimane di riprese di cui cinque in Trentino, nella valle del Primiero, nel Parco Naturale di Paneveggio e Pale di San Martino, e due nell’Inghilterra dei pub londinesi. Le ultime riprese saranno girate, al teatro Sociale di Mantova nel giugno del 2007.

Il film è realizzato con un costo di poco meno di cinque milioni, con il sostegno della Provincia Autonoma di Trento e il contributo del Ministero per i beni e le attività culturali (che lo aveva ammesso  al finanziamento, di circa 300.000 euro, nella riunione del 15 settembre 2006 della Commissione Cinema presso la direzione generale per il Cinema del Ministero), in quanto opera prima di  interesse culturale.

Lezione ventuno sarà presentato in anteprima al Festival di Locarno nell’agosto 2008 e uscirà in sala il 17 ottobre 2008.

*

Il 4 maggio 2007 è ospite del festival Officina Italia, curato da Antonio Scurati e Alessandro Bertante, che si svolge a Milano dal 3 al 5 maggio 2007 allaPalazzina Liberty di Largo Marinai d’Italia. Baricco partecipa a un incontro a tema con  Gabriele Salvatores sulle specificità dei diversi linguaggi artistici e sul ruolo del libro in una civiltà dominata dalla cultura visuale dal titolo Le parole e le immagini. Letteratura e cinema al tempo della tv.

*

A partire dal 31 maggio, con  Questa storia, tutti i libri di Alessandro Baricco usciranno in tascabile nell’Universale Economica Feltrinelli.

*

Nell'ottobre 2007 esce in sala il film Silk, trasposizione cinematografica di Seta, con Michael Pitt e Keira Knightley, diretto dal regista canadese François Girard e prodotto dalla Fandango. Baricco interviene nella sceneggiatura.

*

Il 22 novembre 2007 va in scena all'Auditorium Parco della Musica, nell’ambito del Romaeuropa Festival, Moby Dick. Il reading, trasmesso in diretta radiofonica su RadioTre. Lo spettacolo sarà replicato all’Auditorium il 23, il 24 e il 25 novembre.

Il reading è costituito da quattro “tavole” la cui lettura è affidata a Baricco, Paolo Rossi, Stefano Benni e Clive Russell in lingua originale. Alcuni capitoli sono appositamente tradotti per lo spettacolo. La scena, disegnata da Gabriele Vacis e Roberto Tarasco, è nuda e buia e solo nel finale, scendono dal cielo del palcoscenico decine di piccoli arpioni di luce appesi ad altrettante corde di canapa. Le musiche sono di Nicola Tescari.

Nel maggio del 2009 sarà pubblicato Herman Melville, tre scene da Moby Dick, tratto da alcune scene del reading.

 

2008

*

Nel gennaio 2008 esce L’isola di Armin Greder, edito da Orecchio acerbo e tradotto da Baricco .

*

Il 17 aprile 2008 I barbari. Saggio sulla mutazione esce in edizione economica per Feltrinelli. La nuova edizione è presentata su Rai3, nella puntata del 4 maggio di Che tempo che fa, durante la quale Baricco parla anche di Lezione ventuno, il suo primo film da regista che uscirà in sala in ottobre.

Il 22 maggio 2008 terrà una lezione al cinema Anteo di Milano sugli argomenti de I barbari ripresa in un video in otto puntate per il sito della Feltrinelli.

Il 19 e il 20 luglio 2008 I barbari in edizione Feltrinelli sarà presentato al pubblico di Lecce, al Teatro Romano, in collaborazione con Liberrima, e di Matera, alla Sala Levi Palazzo Lanfranchi in piazza Giovanni Pascoli,in collaborazione con la Libreria dell'Arco.

*

Il 7 maggio 2008 esce sul numero 2737 di Topolino La vera storia di Novecento,  una trasposizione del monologo teatrale in una storia a fumetti in due tempi. Pippo è Novecento e Topolino è il trombettista che, nella riscrittura, racconta la storia a Minni. La storia è sceneggiata da Tito Faraci e disegnata dal maestro Giorgio Cavazzano. Le tavole sono esposte in una mostra presso l'area Bookstock della Fiera del Libro di Torino, dal 8 al 12 maggio.

Nel 2009 uscirà una riedizione per Buena vista Lab e, nel 2010, per la Walt Disney Company Italia.

*

Il 26 maggio 2008 propone, sul palco dell’Auditorium Parco della Musica di Roma l’intervista impossibile a Gioacchino Rossini per la serata conclusiva della rassegna Interviste Impossibili Live, quattro serate prodotte dalla Fondazione Musica per Roma e Gush, in collaborazione con RadioTre, con la regia di Gabriele Vacis, le scenofonie di Roberto Tarasco e i contributi video a cura di Lorenzo Letizia. Ogni serata della rassegna, partita il 4 febbraio, propone tre interviste, introdotte dalla voce di Lorenzo Pavolini e trasmesse da Rai Radio3 Suite e da Rai Sat Extra. L’intervita a Rossini (interpretato da Paolo Bonacelli), scritta da Baricco e Victoria Cabello, è condotta da Victoria Cabello.

*

Nel giugno 2008 esce in edizione Einaudi Trilogia della frontiera di  Cormac McCarthy con nota introduttiva di Baricco.

*

L’11 Agosto 2008 presenta in anteprima mondiale, fuori concorso in Piazza Grande al Festival internazionale di Locarno 2008, il primo film da regista,Lezione ventuno da un soggetto originale dello stesso Baricco, prodotto da Fandango Distribuzione con Rai Cinema.

Il film, con Noah Taylor, John Hurt, Clive Russell e Leonor Watling è centrato sulla rievocazione da parte dei suoi studenti della lezione più bella del professore universitario Mondrian Kilroy, la numero 21 la sul mistero della genesi della Nona Sinfonia di Beethoven.

Uscirà in sala il 17 ottobre.

*

Il 4 settembre 2008 è ospite al Festival della letteratura di Mantova al quale partecipa con «una meditazione in pubblico su come guardare ciò che sta arrivando e che ancora non riusciamo a leggere», dal Cortile della Cavallerizza del Palazzo ducale, alle 11. L’intervento, sui temi trattati ne I barbari, è ripreso da Fahrenheit su Radio3.

Durante il Festival Booksweb.tv realizza una video intervista di Alessandra Casella, disponibile sul sito.

*

Nell’ottobre 2008 è tra gli autori di Corpo a Corpo. Interviste Impossibili, la raccolta dei dialoghi teatrali svoltisi Roma all'Auditorium Parco della musica, edita da Einaudi. Il libro è presentato il 6 ottobre al Teatro Valle di Roma durante una serata in chiusura della quale è rappresentato il contatto irreale con Rossini scritto da Baricco e Victoria Cabello, interpretato da Paolo Bonacelli e Maria Amelia Monti.

  • Corpo a corpo. Interviste impossibili, Einaudi 2008

*

Il 17 ottobre 2008 esce in sala, distribuito da 01 Distribution, Lezione ventuno.

A partire da venerdì 10 ottobre è disponibile la colonna sonora distribuita da Deutsche Grammophon. Il cd è composto da musiche operistiche e da camera di Beethoven, Rossini, Vivaldi e dal brano If you pray right cantato da Nina Simone.

Il 13 ottobre il film è presentato a Roma, al Teatro Argentina, da Baricco, introdotto da Caterina D'Amico, Amministratrice Delegata di Rai Cinema, e Domenico Procacci, produzioni Fandango. Il  15 ottobre è presentato a Milano, al Cinema Anteo, da Baricco insieme al critico Antonello Catacchio.Il 16 ottobre Baricco incontra il pubblico in una serata al Caffè Fandango di  Roma durante la quale presenta il film a Radio Fandango Web. Ad accompagnare la serata, il maestro Luca Longobardi esegue dal vivo i brani delle sinfonie di Beethoven.

Baricco presenterà Lezione ventuno anche in televisione, ospite a Che tempo che fa su Rai 3 il 19 ottobre.

Il film incasserà poco meno di 270.000 euro (di cui quasi 74.000 nel primo weekend in cui si piazzerà al quattordicesimo posto nelle classifiche degli incassi), totalizzando circa 52.000 presenze.

Lezione ventuno uscirà in DVD il 22 aprile 2009.


*

Nel novembre 2008 è tra gli autori di Mondi al limite, una raccolta dei racconti-reportage di nove scrittori (oltre a Baricco, Stefano Benni, Gianrico Carofiglio, Mauro Covacich, Sandrone Dazieri, Silvia Di Natale, Paolo Giordano, Antonio Pascale, Domenico Starnone) sulle loro visite ai progetti di MSF in qualità testimoni dell'azione medica umanitaria dell’organizzazione.

Il libro, edito da Feltrinelli, è presentato il 13 novembre al Teatro Capranica di Roma dagli autori che si alternano sul palco, leggendo alcuni passaggi dei loro racconti. Le letture sono accompagnate da interviste video agli scrittori. L’evento è video registrato per il sito di Medici senza frontiere.

  • Mondi al limite. 9 scrittori per Medici Senza Frontiere, Feltrinelli 2008

*

Il 27 novembre 2008, in seno agli incontri per il progetto Venice Sessions, promosso da Telecom Italia e Nòva Sole 24 Ore a Venezia, presso il Future Centre di Telecom Italia, affronta il tema Le keywords del futuro sulla definizione di una mappa del futuro attraverso le sue parole chiave.

Parteciperà anche a un secondo incontro nel marzo del 2009.

*

Nel 2008 esce, pubblicato da Slow Food Editore La dea bottiglia. Racconti di assetati e bevitori, una raccolta di trenta racconti selezionati tra gli interventi usciti negli anni sulle riviste di Slow Food a cura di Giovanni Ruffa. Il libro fa parte della collana asSaggi, dedicata alle memorie di personaggi e alle riflessioni sulla tavola e sui mercati, è suddiviso in tre sezioni, analcolici, alcolici e superalcolici, con prevalenza della sezione dedicata al vino. Della raccolta fa parte il testo di Baricco  Sintetica guida per un consumo felice e consapevole di Coca-Cola.

  • AA.VV., La dea bottiglia  Racconti di assetati e bevitori, Slow Food Editore, Bra 2008

 

2009

*

Nel gennaio 2009 esce La città di Armin Greder, edito da Orecchio acerbo, tradotto da Baricco.

*

Il 24 febbraio 2009, con un articolo pubblicato su La Repubblica intitolato Basta soldi al teatro meglio puntare su scuola e tv apre un dibattito che coinvolgerà sulla stampa esponenti del mondo della cultura e della politica sul tema del futuro della cultura in Italia, tra finanziamenti pubblici e iniziativa privata.

In seguito alle polemiche innescate dall’articolo, il Teatro Eliseo, in collaborazione con l’Istituto Bruno Leoni, organizzerà un incontro-dibattito dal titolo Lo spettacolo è finito? il 25 marzo, alle ore 17.30, presso la sala grande di via Nazionale ad ingresso libero ripreso da Repubblica TV. All’evento parteciperà Alessandro Baricco che si confronterà con Eugenio Scalfari, Antonio Pilati (componente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato), Sergio Escobar (Direttore del Piccolo Teatro di Milano) e Vincenzo Monaci (Presidente del Teatro Eliseo).

*

Il 31 marzo 2009 partecipa al secondo incontro del progetto Venice Sessions promosso da Telecom Italia e Nòva Sole 24 Ore dal tema Il futuro e il suo racconto sulla ricerca delle narrazioni possibili per il futuro. Il primo incontro era avvenuto il 27 novembre 2008.

*

Il 6 maggio 2009 esce nella collana Buena Vista Lab, periodico trimestrale della Disney Italia, la riedizione de La vera storia di Novecento, un volume di 80 pagine che, oltre a proporre in grande formato la storia uscita a suo tempo su Topolino contiene una nuova intervista di Tito Faraci ad Alessandro Baricco, un approfondimento dedicato alle varie vite di Novecento (il monologo teatrale, il libro, il film), delle note sugli autori, bozzetti preparatori, estratti della sceneggiatura e tavole inedite di fumetto che rappresentano una sorta di dietro alle quinte, con i personaggi Disney, nella veste di attori in pausa rispetto ai ruoli a loro affidati per la storia di Novecento.
  • Baricco Cavezzani Faraci, La vera storia di Novecento,  Buena Vista Lab 2009 - Walt Disney Company  Italia 2010

*

Il 7 maggio 2009, pubblicato da Fandango, esce Herman Melville, tre scene da Moby Dick,  un testo tratto dalle scene dello spettacolo andato in scena all' Auditorium di Roma nel novembre 2007 e costituito da brani di Moby Dick, tradotti e commentati da Baricco e Ilario Melandri, presentati con testo inglese a fronte.

  • Herman Melville, tre scene da Moby Dick tradotte e commentate da Alessandro Baricco. testo inglese a fronte, Fandango 2009

*

Il 23 ottobre 2009 interviene al Festival della letteratura giovane MondelloGiovani, ideato e promosso dalla Fondazione Banco di Sicilia, con una conversazione al Teatro Biondo di Palermo dal titolo I romanzi della giovinezza dedicata alle figure leggendarie della giovinezza nella letteratura e in particolare alla figura della giovinezza nel personaggio di Achille.

*

Per festeggiare i quindici anni della Scuola Holden, la cui attività è iniziata nel novembre del 1994, dirige la serie di mini-filmati Toshiro Mifune incontra il cinghiale. Le clip hanno una durata massima di quindici secondi. Le musiche sono di Nicola Tescari. Gli interpreti sono Carlo Lucarelli, nella parte di Toshiro Mifune, e Dario Voltolini, nella parte del cinghiale. I filmati sono pubblicati sul sito della Scuola Holden.

 

*

Il 4 novembre 2009 esce, pubblicato dar Feltrinelli, il romanzo Emmaus. 

Del lancio di Emmaus fa parte la diffusione in rete, già dal 2 novembre, del video Feltrinelli con il booktrailer.

Baricco presenta il romanzo su Rai3 a Che tempo che fa, nella puntata del 7 novembre. Ad Emmaus è dedicata la serata del 29 novembre al Teatro Valle di Roma nel corso della quale Baricco risponde alle domande del pubblico e legge brani di Kurt Vonnegut, legati al tema del rapporto tra padre e figlio, e di Guido Ceronetti, dalla raccolta Piccolo inferno torinese. Emmaus sarà presentato anche al Salone del libro di Torino nel maggio 2010. Per il romanzo a Baricco sarà assegnato, con votazione unanime della giuria, il Premio Boccaccio 2010, consegnato  nel settembre del 2010 al Palazzo Pretorio di Certaldo.

  • Emmaus, Feltrinelli 2009


*

Il 15 Novembre 2009 a Cuneo, partecipa alla rassegna letteraria Scrittoincittà dove, oltre che a parlare di Emmaus, tiene una lezione su come inventare e raccontare una storia.

   *

Il 3 dicembre 2009 è ospite della puntata speciale di Che tempo che fa, in onda in prima serata sui Rai 3, intitolata Una notte all’opera e dedicata alla prima serata della stagione della Scala del 7 dicembre, alla quale partecipa per raccontare la trama della Carmen.

In studio, Lorenzo Cherubini, Claudio Abbado, Maurizio Pollini, Daniel Barenboim e l’Orchestra Filarmonica della Scala composta da 70 elementi, ospite il Direttore artistico Stéphane Lissner e la regista Emma Dante.

Dal 2010 a Mr Gwyn

 

2010

*

Nel febbraio 2010 partecipa all’iniziativa del Museo Nazionale del Cinema di Torino, che festeggia i 20 anni del Cinema multisala Massimo con la creazione di un nuovo Festival intitolato Magnifiche Visioni. Festival Permanente del Film Restaurato.

Il Festival è articolato in due appuntamenti al mese destinati a presentare, sullo schermo della sala 3 del cinema Massimo, capolavori della cinematografia mondiale in versione originale con i sottotitoli in italiano, in copie restaurate, presentati da critici o da esponenti del mondo del cinema e della cultura. Il 9 febbraio Baricco introduce Io sono un campione (The sporting life) di Lindsay Anderson (1963 ).

*

Il 6 marzo 2010 partecipa ciclo dell'Artista Caffè del Teatro Diego Fabbri di Forlì che, da gennaio 2010 propone, a cura della Cooperativa Tre Civette, Lezioni Magistrali di ospiti di livello nazionale che approfondiscono le varie sfaccettature del linguaggio e della comunicazione nell’era contemporanea. Baricco tiene una lezione dal titolo Dalla pagina allo schermo. Come adattare il linguaggio letterario al linguaggio cinematografico.

*

Il 13 aprile, in diretta radiofonica da Cervia apre, con una conversazione con Marino Sinibaldi, i tre giorni della quarta edizione della rassegna Radio 3 InFestival .

*

Il 26 e 27 aprile 2010 partecipa alla trentaseiesima Feira Internacional del libro de  Buenos Aires, organizzata dalla Fundacion El Libro, e il 28 aprile incontra il pubblico al Museo MALBA di Buenos Aires in un dialogo con Guillermo Saavedra.

*

Il 15 maggio 2010 è ospite del Salone del libro di Torino al Bookstok Village dove, assente Massimo Gramellini, la prevista discussione su Emmaus  e sulle mutazioni di costume e di linguaggi rispetto agli anni Settanta del romanzo, è sostituita da un intervento in cui Baricco si impegna contemporaneamente nel ruolo di intervistato e intervistatore. Tra le domande del pubblico, Baricco risponde anche a quelle della redazione di Bookblog che realizza un video disponibile sul sito del blog.

*

Il 16 giugno, partecipa a una serata al Cinema Odeon di Firenze, organizzata in occasione del Premio Vallombrosa Gregor von Rezzori dedicato alla narrativa straniera, confrontandosi  con Alberto Manguel sul tema cinema e letteratura.

*

Il 1 agosto 2010 partecipa alla quinta edizione del festival Passi nella neve che si svolge dal 24 luglio al 1 alle pendici dell’Adamello con lo scopo di ricordare e commemorare le vicende della prima guerra mondiale. Baricco, al Rifugio Bozzi di Ponte di Legno in località Montozzo, porta in scena un reading del Memoriale di Caporetto, tratto dal romanzo Questa storia.

*

Il 26 agosto 2010 pubblica su Wired l’articolo I nuovi barbari, proponendolo come il sequel del saggio del 2006. L’articolo è pubblicato anche su Repubblica il 26 agosto con il titolo 2026, la vittoria dei barbari e dà l’avvio a un dibattito sul giornale con Eugenio Scalfari sulla valutazione degli effetti della mutazione.

*

È ospite del Festival della comunicazione e linguaggi Da Giotto a Facebook che si svolge dal 1 al 5 settembre in Umbria, tra Assisi e Bastia Umbra. Baricco chiude il Festival con una conferenza intitolata Narrazione e verità,  alle ore 21.30 presso la piazza del Comune di Assisi.

*

Il 30 settembre 2010 esce  La storia di Don Giovanni, una riscrittura personalizzata rivolta a un pubblico di giovani lettori, illustrata da Alessandro Maria Nacar. Il libro fa parte della collana Save the story, nata dalla collaborazione tra Scuola Holden e Gruppo Editoriale L’Espresso. L’idea che la collana propone è quella della trasmissione del patrimonio di grandi classici del passato alle nuove generazioni mediante l’utilizzo del linguaggio del presente. Il compito è affidato  ad autori contemporanei che raccontano le storie scelte, ciascuno nel proprio stile, privilegiando gli elementi che più hanno colpito il loro immaginario. A chiusura di ogni libro, una nota finale dal titolo “Da dove viene questa storia”, racconta anche le radici della storia.

La collana è presentata da un ciclo di reading dal titolo Grandi Scrittori. Storie Immortali affidati agli scrittori, presentato all’Auditorium Parco della Musica e coprodotto con la Fondazione Musica per Roma. La regia è di Roberto Tarasco al quale è affidata anche la gestione di luci, musiche e immagini illustrative. La durata di ciascun reading è di un’ora. Baricco legge la sua Storia di Don Giovanni il 18 settembre alle ore 21 in Sala Santa Cecilia. La Repubblica mette online alcune pagine da "sfogliare" del libro e il testo della nota finale.

  • La storia di Don Giovanni raccontata da Alessandro Baricco, Scuola Holden - La biblioteca di Repubblica L'Espresso 2010

*

Partecipa al ciclo di nove conferenze intitolato Dialoghi Ailati, in programma dal 10 ottobre al 21 novembre 2010 per il Padiglione Italia della Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia L’esposizione, AILATI. Riflessi dal futuro, ideata da Luca Molinari prevede un percorso in tre sezioni: Amnesia nel presente. Italia 1990-2010 è un primo, necessario bilancio sull’architettura italiana in questi ultimi vent’anni; Laboratorio Italia è la sezione centrale della mostra dedicata al presente; Italia 2050, affidata a Wired, mira a indicare le priorità e le parole chiave per l’Italia del prossimo futuro per mezzo del confronto tra 14 scienziati, pensatori, film-maker, “produttori” di futuro, scelti dalla rivista.

Baricco partecipa al dialogo del 24 ottobre al Teatro delle Tese con Riccardo Luna della rivista Wired e Luca Molinari, all’interno della sezione Italia 2050. Nell’agosto del 2010 Wired aveva dato spazio all’evento in programma, pubblicando anche l’articolo di Baricco I nuovi barbari  proposto dall’autore come il sequel de I barbari.

*

Il 31 ottobre 2010, insieme a Tito Faraci e Francesco Ripoli, presenta, nel corso di Lucca Comics and Games, la graphic novel tratta da Senza sangue per le Edizioni BD. La storia, sceneggiata da Faraci e disegnata da Ripoli si articola in 80 tavole in bianco e nero in un volume cartonato di  96 pagine con prefazione di Dario Voltolini. Sul Web è pubblicato anche un video con il book-trailer.

  • Baricco Ripoli Faraci, Senza sangue, Edizioni BD 2010

*

Il 10 dicembre 2010 introduce la Rassegna idem Idee di futuro 2010-2011 nell’Aula Magna Polo Zanotto dell’Università di Verona, un ciclo di 10 incontri che va avanti fino al 28 aprile 2011 con protagonisti del mondo culturale (Baricco, Bollani, Magris, Proietti, Galimberti, Daverio, Cacciari, Kusturica, Giannino e Parsi, Arbore), che dialogano su temi della propria area di competenza.

Baricco dialoga con il presidente di IDEM, Alcide Marchioro, e la ricercatrice Elisabetta Cupolo delle figure dissidenti della letteratura, a partire da  Bartleby, lo scrivano di Melville che offre il titolo all’incontro I would prefer not to, per arrivare fino a Novecento e ai personaggi di Castelli di rabbia. L’accompagnamento musicale è di Marco Pasetto al clarinetto,  Maria Vicentini al violino e Pepe Gasparini al contrabbasso.

*

L’11 dicembre tiene la prima delle sue due lectiones magistrales in qualità di capitano del presidio del futuro, nell’ambito del Laboratorio di resistenza permanente realizzato dalla fondazione culturale Emanuele di Mirafiore a Serralunga d' Alba, all'interno della Riserva bionaturale Fontanafredda di cui è principale azionista Oscar Farinetti, il creatore della catena di supermercati di cibo di qualità Eataly,.

La Fondazione, inaugurata il 27 novembre, ha sede nei vecchi magazzini dell'azienda vinicola di Fontanafredda fondata nel 1878 da Emanuele di Mirafiore, figlio di Vittorio Emanuele II e della Bela Rosin, Rosa Vercellana, moglie morganatica del re.

La Fondazione E. di Mirafiore, la cui sede della Fondazione comprende un teatro, una libreria, una vineria con ristoro e uno spazio di vendita dedicato ai vini di Fontanafredda e ai prodotti commercializzati da Eataly si propone i seguenti compiti:

1) Promuovere la lettura ad alta voce dei libri, attraverso gruppi e cicli di letture.

2) Promuovere la buona agricoltura, attraverso incontri di divulgazione tecnico – agronomica.

3) Attualizzare l’idea di Resistenza.

Dall’obiettivo di adattare il significato e l’originaria portata della Resistenza ai nuovi rischi, alle nuove minacce e alle nuove opportunità di riscatto è stato attivato il Laboratorio di Resistenza permanente al quale Farinetti ha lavorato insieme a Franco Vaccaneo, che guida la Fondazione Cesare Pavese.

Il Laboratorio di Resistenza permanente è composto da undici presìdi a tutela di valori in pericolo di estinzione sotto la minaccia del proprio “contrario”. Il minimo comune denominatore di tutti i “contrari” (deriva, conformismo, discriminazione, uniformità, abuso, oblio, imbarbarimento, individualismo, sfruttamento, certezza, malattia) è una parola che forse non esiste se non come contrario, ed è il contrario di Uomo. Tutti i presìdi, in fondo, non mirano ad altro che a promuovere una nuova forma di umanesimo.

La base documentale del Laboratorio di Resistenza permanente è rappresentata da una libreria organizzata in modo tematico: uno scaffale per presidio.

Ogni presidio è coordinato da un capitano (Caselli, Calabresi, don Ciotti, Vattimo, Petrini, Scurati, Baricco, Chiamparino, Bastioli, Enrichens e lo stesso Farinetti) che terrà due lezioni riservate alle prime cento persone che si iscriveranno. Gli incontri, tutti gratuiti, si svolgono da dicembre 2010 ad aprile 2011.

Baricco è il capitano del presidio del FUTURO: contro l’imbarbarimento, per i barbari.

Il ciclo di lezioni si concluderà il 23 aprile 2011 con una celebrazione della Liberazione, che avverrà nel cosiddetto «Bosco dei Pensieri» con una passeggiata scandita da letture e canti di tema resistenziale.
La seconda lezione di Baricco, prevista inizialmente per il 25 marzo 2011 sarà tenuta il 31 marzo.

*

Il 23 dicembre 2010 annuncia, in un’intervista di Tamara Donà su R101, di avere venduto i diritti di Senza sangue per un film da girare a Hollywood nella primavera del 2011.

2011

*

L’8 febbraio 2011 Einaudi pubblica il saggio di  Walter Benjamin Il narratore, Considerazioni sull' opera di Nikolaj Leskov con note a commento di Baricco.

*

Il 19 marzo 2011 è all'auditorium del liceo scientifico "Aldo Moro" di Margherita di Savoia, nell’ambito appuntamenti letterari “Un libro in piazza”. L’evento è strutturato in un’incontro-intervista con il sindaco Gabriella Carlucci e con il regista Cosimo Damiano Damato cui segue un reading su Novecento, per le voci di Baricco, Carlucci e Damato, messo in scena da Damato, con musiche tratte dalla colonna sonora de “La leggenda del pianista sull’oceano” eseguite dal vivo da Giuseppe Frontino.

*

Il 31 marzo 2011 tiene la seconda delle sue due lectiones magistrales in qualità di capitano per il presidio del FUTURO: contro l’imbarbarimento, per i barbari, nell’ambito del Laboratorio di resistenza permanente della fondazione culturale Emanuele di Mirafiore. La prima lezione aveva avuto luogo l’11 dicembre 2010.

*

Il primo aprile 2011 esce in edicolacon l'Espresso e la Repubblica il 25° cofanetto che chiude Il Caffè letterario - una serie di 25 dvd in cui scrittori e intellettuali parlano degli autori che più amano - con Baricco cheracconta Gabriel Garcia Marquez e il realismo magico e legge le prime pagine di Cent'anni di solitudine.

Il cofanetto contiene, oltre al dvd con il video di 75 minuti per la regia di Michele Calvano, un libretto di approfondimento nel quale si ripercorrono la vita, le opere, la poetica, le scelte linguistiche e il contesto storico, politico e culturale di riferimento per ogni autore (oltre a una breve biografia del relatore) e una traccia mp3 con l' audio della lezione.

*

Il 3 aprile interviene alla seconda edizione della rassegna Libri come. Festa del Libro e della Lettura, svolta dal 1 al 10 aprile all'Auditorium Parco della Musica di Roma col patrocinio dalla Fondazione Musica per Roma e da Telecom Italia. Obiettivo della manifestazione è l’esplorazione del pianeta-libro – a partire dai percorsi emotivi che ne costruiscono la trama, a quelli editoriali, con ampio spazio anche all'editoria digitale, a quelli di lettura – attraverso incontri, laboratori, corsi e iniziative per le scuole. All’interno della rassegna, Baricco partecipa all’iniziativa 150. Le storie d’Italia, una maratona-reading su momenti della storia d’Italia reinterpretati in da un gruppo di narratori per mezzo di racconti dal vivo introdotti dalla conduzione di Lorenzo Pavolini e accompagnati dalle letture affidate a Livia Bonifazi e Stefano Pesce per la regia di Roberto Tarasco e il coordinamento video di Lorenzo Letizia.

La maratona è l’occasione per presentare il progetto, a cura di Andrea Camilleri e Giovanni De Luna, prodotto da GUSH, di otto DVD, per la regia di Franco Angeli e con la consulenza immagini d’archivio di Vanessa Roghi, che usciranno in edicola con la Repubblica e l’Espresso, in collaborazione con RaiTrade, dall’8 aprile al 27 maggio.

Baricco reinterpreta la Grande guerra con Caporetto: il racconto di un’infamia. Le letture sono tratte da Questa storia.

*

Ad aprile 2011 sono on-line i contenuti delle videolezioni multimediali realizzate dalla Scuola Holden in seno al progetto Come le radici degli alberi presentato per il Bando indetto dalla Fondazione Telecom Italia su “Didattica e nuove tecnologie” finalizzato alla sperimentazione delle

potenzialità didattiche della LIM (Lavagna Interattiva Multimediale). Il tema centrale delle lezioni è l’identità affrontato attraverso la storia, l’arte, la musica. Baricco partecipa alla lezione intitolata Ballando allo Specchio - Musica, Arte e Identità.

*

Il 29 aprile 2011 esce in edicola, con la Repubblica e l’Espresso, Caporetto: il racconto di un’infamia, il quarto DVD della collana intitolata 150. Le storie d’Italia, in cui Baricco racconta della Grande guerra traendo spunto dalle pagine di Questa storia.

La collana a cura dello scrittore Andrea Camilleri e dello storico Giovanni De Luna ripercorre attraverso il racconto di 8 scrittori italiani (Camilleri, Lucarelli, Mazzucco, Baricco, Maraini, Veronesi, De Cataldo, Piccolo), 150 anni di storia unitaria italiana. Ogni scrittore, prendendo spunto da un suo romanzo, racconta un particolare momento storico.

Nella serie di otto dvd, in uscita in edicola dal 8 aprile al 27 maggio, realizzati con la regia di Franco Angeli, confluiscono le narrazioni degli autori e i materiali d'archivio delle Teche Rai e dell'Istituto Luce, oltre a contenuti extra.La consulenza per le immagini d’archivio è di Vanessa Roghi

Il progetto, presentato durante la maratona-reading del 3 aprile all’Auditorium Parco della Musica di Roma (in occasione del festival Libri Come) è stato ideato e prodotto per Gush da Valentina Alferi, Barbara Frandino e Elisa D'Angelo in collaborazione con Raitrade.

*

Dal 25 al 30 aprile 2011 partecipa alla prima delle quattro tappe – dal Porto antico di Genova aPalma di Maiorca del viaggio-evento 7 mosse per l'Italia a bordo del ketch I love Barolo e Grana padano.

La traversata oceanica, capitanata dal velista Giovanni Soldini, dopo Palma di Maiorca, farà tappa a Gibilterra il 5 maggio, a Madeira l’11 maggio, e approderà a New York il 2 giugno, entrando nel fiume Hudson per una mini-regata.

L’iniziativa dell’imprenditore di Eataly, Oscar Farinetti, oltre a promuovere i prodotti dell'eccellenza made in Italy, ha lo scopo di consegnare alla politica e alla società civile italiana 7 suggerimenti per cambiare il Paese e consegnarlo al futuro.

A bordo si alterneranno, di tappa in tappa, gli chef Alciai, Batali, Cedroni, Scabin – che avranno a disposizione una cambusa rappresentativa delle specialità di qualità per ogni regione d'Italia – e personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo e dell'imprenditoria con il compito di pensare a come migliorare l'Italia in sette modi, uno per ogni tema proposto.

1) Per la riforma della politica: meno politici, più politica; 2) Per la riduzione della spesa corrente: come si fa in famiglia; 3) per il miglioramento delle entrate: chiedere per stimolare; 4) per esercito e diplomazia: smettiamola di giocare alla guerra; 5) per l'Italia nel mondo: investiamo sulle nostre vocazioni; 6) per la giustizia, l’integrazione, l’ambiente e l’energia: la qualità della vita; 7) per la semplificazione verso la laicità: meno leggi più disciplina – meno chiesa più Gesù.

Gli ospiti a bordo contribuiranno con i loro scritti e le loro riflessioni ma altrettanto potrà fare chiunque sia interessato, attraverso il sito www.7mosse.it  che permette di seguire l'avventura in mare giorno dopo giorno.

Il materiale darà vita a una sorta di manifesto per l'Italia che verrà consegnato al console italiano a New York.

*

Il 5 maggio, alle Officine Grandi Riparazioni di Torino apre la prima Sessione delle «Italian Session. Per rifare l’Italia», un ciclo d’incontri dedicato al futuro del Paese ideato da Telecom Italia e Scuola Holden in occasione del 150° anniversario dell’Unità.

Baricco introduce il tema dell'evento: "Selvaggi di Genio? Cultura e Scuola ai tempi dei Barbari", parla dell'umanesimo come "mutazione" che superava la concezione teocratica della vita e stabilisce un nesso con la mutazione attuale. Ospiti della sessione sono Daria Bignardi, con la quale Baricco riflette sui rituali che stanno attorno alla cultura e Paola Mastrocola, con la quuale dibatte il tema del futuro della scuola.

L’incontro è online in diretta streaming sul sito italiansessions.it dove è possibile commentare in tempo reale e seguito sulla bacheca della pagina Facebook di Italian Session.

*

Il 2 luglio esce in edicola con Repubblica e D, per La biblioteca di Repubblica, Tre racconti di Gustave Flaubert, con introduzione di Baricco. Si tratta del sesto volume della collana I grandi della narrativa dedicata a grandi scrittori dell’Ottocento e del Novecento. Ogni volume, disponibile al prezzo di un euro, è introdotto da un celebre scrittore contemporaneo.

*

Il 7 settembre partecipa al Festival della letteratura di Mantova con una lezione su Walter Benjamin incentrata sui frammenti di Angelus Novus e sul saggio Il narratore. Considerazioni su Nikolaj Leskov.

Prendendo spunto da Il narratore di Benjamin sottopone a critica l’esasperazione dello storytelling individuandone un antidoto nel ritorno alle cose con il recupero di uno sguardo che cerchi di afferrare realmente quello che accade.

*

Il 17 settembre, nell’ambito della dodicesima edizione di Pordenonelegge, riceve il premio FriulAdria La storia in un romanzo 2011, nato dalla collaborazione fra pordenonelegge.it e il festival goriziano èStoria, per la capacità di unire storia e letteratura in Questa Storia. Per l’occasione, è protagonista di un reading pensato per il festival, intorno alla genesi del romanzo.

*

Il 30 settembre partecipa, nell’ambito della prima edizione della rassegna multidisciplinare FRONTIERE – La prima volta, tenuta a Bari dal 21 settembre al primo ottobre 2011, all’ultima delle tre serate ROSSO DI SERA al teatro Petruzzelli, durante le quali cineasti, musicisti, studiosi e narratori si succedono in un’alternanza di immagini, parole, suoni, improntati alle frontiere, non nella sola accezione geopolitica ma anche alle emozioni della “prima volta”.

La serata cui partecipa Baricco con un Monologo sull’America, è un focus sulla frontiera americana e sulla cultura “native american” con le esecuzioni del pianista Emanuele Arciuli (da Barbara Croall : “Mazhenaabikiniganing Aagawong – Inscription Rock” e John Adams: “Phrygian Gates”) e con la lettura esperienziale dell’attore nativo americano Wes Studi.


*

Il 3 novembre 2011 esce, pubblicato dar Feltrinelli, il romanzo Mr Gwyn. Il lancio avviene per mezzo del sito mrgwyn.feltinelli.it contenente un'animazione con sottofondo audio dove, all'interno di 18 lampadine, che si spengono una dopo l'altra fino al giorno di pubblicazione del libro, compaiono progressivamente 18 frammenti del testo, alcuni dei quali, letti dalla voce dell'autore.  Feltrinelli crea anche una pagina Facebook dedicata al libro dove sono pubblicati alcuni dei frammenti che compaiono sul sito e, dopo l'uscita del libro, le foto e i commenti degli incontri di presentazione del libro nelle librerie Feltrinelli di diverse città. Baricco presenta il romanzo su Rai3 a Che tempo che fa, nella puntata del 29 ottobre e, in anteprima, il 2 novembre incontra il pubblico alla Feltrinelli Libri e Musica di Roma, dove legge il primo capitolo del libro. Gli incontri con i lettori proseguono, presso le librerie Feltrinelli, a Milano il 3 novembre, a Bari il 4, a Napoli il 9 e a Genova il 22.

  • Mr. Gwyn, Feltrinelli 2011
 

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nullam porttitor augue a turpis porttitor maximus. Nulla luctus elementum felis, sit amet condimentum lectus rutrum eget.